La Storia

La nostra storia inizia nel “lontano” 1979 quando, il 18 Novembre, un gruppo di amici e audaci atleti, sfidando vecchie gerarchie ed istituzioni, fondò una nuova realtà sportiva a cui orgogliosamente venne dato il nome di “Centro Agonistico Patavium Sci”. Questo per sottolineare da subito la radice e gli obiettivi del nuovo club, e come il suo scopo principale fosse l’educazione a questo sport, soprattutto a livello giovanile. Il proposito è poi sempre stato onorato e mantenuto, dimostrando come la scelta fosse vincente, perché sia la radice “culturale” che gli obiettivi agonistici sono sempre stati brillantemente perseguiti e mai sacrificati ad alcun compromesso.
Da circa 50 soci fondatori, di cui la maggioranza atleti, negli anni, grazie all’impegno di tutti, si è arrivati a toccare la considerevole quota di 250 soci, di cui 100 agonisti. Fino ad oggi, il C.A. Patavium Sci ha sempre cercato di tenere alto il proprio nome inserendosi di diritto tra i più prestigiosi sodalizi sportivi della Provincia e della Regione.

Fra i risultati ottenuti in questi anni, c’è da segnalare il raggiungimento del 19° posto nella graduatoria nazionale per società ed il 2° posto nel Veneto (preceduto solamente dallo Sci Club Cortina). Molti sono stati i giovani atleti che con le loro prestazioni agonistiche hanno portato lustro e fama al sodalizio: da annoverare nell’Albo d’Oro, un titolo di Campione Mondiale Cittadini nel 1984 di Alberto Golser, uno di Campionessa Italiana Cittadini nel 1986 di Simonetta Da Villa, un titolo di Campione Italiano Cittadini in slalom gigante di Luca Di Gallo nel 1998/99, in Slalom nella stagione 2003/04  di David Pizzolotto.

Tutto ciò si è concretizzato in primis grazie ai risultati ottenuti dagli atleti, alcuni dei quali hanno avuto la soddisfazione di essere convocati nelle squadre del Comitato Veneto. Il Club si è distinto inoltre come organizzatore di gare a vari livelli provinciali regionali e nazionali, tra cui i   Campionati  Italiani Allievi e Ragazzi nel 1995 e  due manifestazioni della Coppa del Mondo Cittadini. Sono stati trainanti in questi anni l’entusiasmo e la bravura di alcuni dirigenti che, oltre a dare il loro tempo al Patavium, sono stati chiamati a ricoprire anche cariche a livello Provinciale, Regionale e Nazionale.

I presidenti che si sono succeduti in questi anni sono stati:

  • Pino Barion (Presidente Fondatore) (2 mandati)
  • Cesare Teatini
  • Roberto De Danieli
  • Giorgio Parolin
  • Mauro Lovo (4 mandati)
  • Antonio Bergamo
  • Giuseppe Gazzin (2 mandati)
  • Augusto Rigoni
  • Matteo Teatini
  • Davide Parolin
  • Enrico Checchinato (2 mandati)

Un grazie particolare va indubbiamente anche a loro.

Naturalmente ciò non sarebbe stato possibile senza la collaborazione di tutti coloro che, in veste di consiglieri, revisori, segretari, soci e atleti, in questi anni hanno gravitato attorno al Club.

Una menzione speciale spetta anche a tutti i maestri di sci delle Scuole di Asiago, San Martino di Castrozza, Pecol di Zoldo e Cortina che si sono succeduti nella preparazione di base dei nostri atleti; e agli istruttori e allenatori che, a vario livello e titolo, hanno preparato agonisticamente le squadre dai baby ai giovani. A tutti loro va un sentito ringraziamento.

Per gli anni a venire gli obiettivi del C.A. Patavium Sci sono quelli di migliorare i già buoni risultati ottenuti attraverso un rafforzamento delle squadre agonistiche, e di contribuire a diffondere sempre più la pratica di uno sport meraviglioso quale lo sci soprattutto tra i bambini e i giovani.